mercoledì 23 dicembre 2020

Sannacchiudere o sannacchiudele (dolci natalizi di Taranto)


I sannacchiudere (chiamati anche "sannacchiudele", o "sannacchiutuli") sono tipici dolci natalizi appartenenti alla tradizione culinaria della provincia di Taranto.
Il termine ricorda l'espressione "s'hanno a chiudere", cioè "si devono chiudere", da cui alcuni presumono possa derivare, sebbene non vi siano certezze storiche. In particolare, circola da alcuni anni la storia popolare di una donna che, data la povertà del tempo, non aveva ingredienti sufficienti per fare un dolce vero e proprio e così, con rimanenza di farina, uova e altri ingredienti diede vita alla pietanza che non sembrandogli poi tanto buona al primo impatto immerse in miele bollente. Secondo la tradizione appunto i figlioletti della donna li provarono e li trovarono tanto buoni da rischiare di finirli troppo in fretta, e così la madre, riponendoli in un mobiletto della cucina, disse "S'hann' a chiudere" (Bisogna tenerli chiusi).
Un'altra etimologia la ricaviamo dal dialetto locale: "san a u'chiudd'" letteralmente "sana il pescatore" appunto perché tipico dolce preparato, secondo la tradizione, sotto il Natale dalle mogli dei pescatori e tanto buono da curare loro tutti i dolori.
Dolce povero fatto di piccole porzioni di pasta, fritte nell'olio, affogate nel miele e ricoperte di zuccherini colorati. (tratto da Wikipedia)

Questa golosissima versione dei "sannacchiudere" ci arriva dalla nostra carissima amica no-blogger Clara, tempo fa lei ed il marito Nicola ci hanno regalato l'ottima ricetta degli amaretti.

Ingredienti
  • 1 kg farina
  • 200 gr olio
  • 200 gr zucchero
  • 2 uova
  • ½ lievito per dolci
  • 2 arance spremute
  • 1 limone - buccia grattugiata
  • cannella
 
Mettere la farina, lo zucchero, il limone grattugiato e la cannella (io ne metto un bel po', dipende dai gusti) e mescolare per bene il tutto.
Intanto in una padella mettere l’olio con le bucce di un’arancia bio a scaldare, quando le bucce incominciano a soffriggere spegnere a far raffreddare un po' l’olio.


Togliere le bucce di arancia dall’olio e versarlo sulla farina, mescolare il tutto passando tra le mani la farina perché con l’olio si saranno formate delle palline. Aggiungere le uova e la spremuta di arance (Io uso sciogliere il lievito per dolci nella spremuta e poi versarla nell’impasto).

 
Impastare il tutto, lasciare riposare per un’oretta.

 
A questo punto fare dei filoncini di pasta e tagliare a tocchetti, incavarli come se fossero gnocchi e friggerli. Potete tranquillamente fare tutto l’impasto a gnocchetti e poi friggerli, anche se si ammassano una volta nell’olio caldo si staccano.

 
Travasarli nel miele leggermente riscaldato nel microonde, mescolarli e ricoprirli di zuccherini colorati. Enjoy !!!

Buon Natale a Tutti

 🎅🎅🎅🎅🎅🎅🎅🎅🎅🎅🎅

 

 

 







Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...