domenica 11 novembre 2018

Quanti modi di fare e rifare Riso e porri degli ortolani d'Asti

Ho gradito così tanto questo gustosissimo primo piatto del Menù 2018 che troverete nel blog "Quanti modi di fare e rifare", che ho voluto rifarlo. Sono proprio contenta di aver scelto questa ricetta dal libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares.Questa volta non ho cambiato quasi niente della ricetta Riso e porri degli ortolani d'Asti pubblicata il 23 aprile 2017. Ho solo diviso a metà tutti gli ingredienti.
Ingredienti per 2 persone
100g di riso Arborio
100g di porro mondato
60g di patata pelata
30g di burro
20g di parmigiano grattugiato
25g di groviera
25g di fontina
15g di lardo
alloro, aglio, noce moscata, sale e pepe

Tagliare il porro a rondelle piuttosto spesse. Far sciogliere la metà del burro in una casseruola, aggiungere una parte dei porri, due foglie di alloro, mezzo spicchio di aglio (che poi andrà tolto), ed il lardo tagliato a minuscoli dadini. Mescolare e far soffriggere a fuoco lento, a recipiente coperto, per circa 20 minuti, rimestando di tanto in tanto (fare attenzione che il porro si brucia facilmente).
Questa parte dei porri formerà il cosiddetto "fondo" della minestra: aggiungere successivamente i restanti porri e la patata tagliata grossolanamente. Dopo qualche minuto versare nella casseruola 600 millilitri di acqua fredda.
Salare leggermente, pepare e far sobbollire per 15 minuti, poi aggiungere il riso e lasciarlo cuocere mescolando di tanto in tanto, aromatizzando la minestra con una grattata di noce moscata.
Poco prima di toglierla dal fuoco, schiacciare la patata con i rebbi di una forchetta ed incorporarvi i formaggi tagliati a pezzi.
Fuori dal fuoco mantecare la minestra col restante burro ed il parmigiano, aggiustare di sale e versarla nella zuppiera, far riposare qualche istante e poi servire.

 ***************************
La seconda domenica di dicembre 2018,
giorno 9, alle ore 9:00
  Prepareremo un primo piatto altoatesino
 da presentare a tavola a Natale
***************************
Come sempre ricordiamo che
ci sono i pdf con tutte le ricette dal 2011 al 2017
da sfogliare, oppure da richiedere (vedere qui)    
 e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter

Vi aspettiamo!

Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...