domenica 13 novembre 2016

Quanti modi di fare e rifare gli Amaretti miei (Nicola & Clara)

Con molto piacere pubblichiamo, in questo spazio dedicato agli amici no-blogger della Cuochina, la nuova versione di Nicola (insieme alla sua consorte e nostra amica Clara, entrambi amici no-blogger della Cuochina) degli Amaretti di Nicola per San Nicola che ci aveva regalato e condiviso con noi per l'evento mensile di Quanti modi di fare e rifare.
Grazie Nicola :)
Il procedimento è sempre lo stesso, "ricetta vincente non si cambia"

Ingredienti per circa 40 amaretti

450 g di mandorle dolci
50 g di mandorle amare
500 g di zucchero
3 albumi

Procedimento
Immergere le mandorle dolci e amare in acqua calda, non bollente (circa 80/90 °C), per eliminare la pellicina marrone.
Prima di macinarle bisogna farle raffreddare ed asciugare altrimenti producono olio. Meglio fare questo procedimento il giorno precedente e lasciar asciugare le mandorle su un vassoio per 24 ore. Si possono far asciugare anche in forno riscaldato a 80°C per qualche minuto, girandole di tanto in tanto (non devono scurirsi), se al tatto si sente che ormai sono asciutte, toglierle dal forno e lasciarle raffreddare.
Mettere lo zucchero nel frullatore e farlo diventare a velo, travasarlo in una ciotola abbastanza capace. Frullare anche le mandorle, facendole sfarinare, nel caso che le mandorle si raggruppassero in grumi per la presenza di olio prodotto dalle mandorle, unire nel frullatore qualche cucchiaiata di zucchero precedentemente frullato.
Mescolare mandorle e zucchero ed aggiungere gli albumi. Impastare con le mani e formare delle polpette dal diametro di circa 3 cm, disporle su un vassoio rivestito da carta-forno (non schiacciare le polpette perché si abbassano da sole durante la cottura) e cuocere in forno preriscaldato a 140°C per 15~20 minuti, controllando la colorazione dei biscotti.


Il prossimo 11 dicembre 2016 alle ore 9:00 
 A presto!


Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...