domenica 19 ottobre 2014

Treccine alle patate americane con l'impasto base nr.4

Abbiamo ricevuto questa ricetta dalla nostra amica Viviana, siamo felicissime di pubblicare questo suo meraviglioso lievitato!

Carissima Cuochina e Cuochine nel mondo, eccomi qua dopo tanto con un nuovo lievitato ispirato dai vostri impasti base. Questa volta ho ri-usato l'impasto base n°4 che trovo MOLTO stimolante.
La settimana scorsa avevo fatto le treccine dolci di ricotta (ricetta presa dal blog di Anna) che mia figlia Ester adora, ma l'altra figlia, Anna, mi ha detto che a lei piacerebbero di più salate. E così, visto che avevo una patata dolce americana già lessata che girava senza fissa dimora, ho pensato bene di accontentare anche l'altra teen-ager. Ed ecco cosa ho fatto (ho aumentato un po' gli ingredienti in rapporto alla quantità di patata):

INGREDIENTI
200 g di farina 0 e 100 g di integrale
120 g di licoli
120 g di purea di patate americane
2 cucchiaini di miele millefiori
25 g di burro morbido
100 g di latte + 30 g di acqua
1 cucchiaino colmo, circa 6 g di sale

Avevo un po' di patata americana già lessata, ma fredda, allora l'ho tagliata a tocchetti e messa a scaldare in 100 g di latte tiepido, dopodiché ho frullato tutto col frullatore a immersione. Ho messo licoli, latte e patata, e il miele nella planetaria ed ho mescolato bene con una spatola. Ho lasciato riposare 20 minuti (il tempo di cenare) e poi ho iniziato ad impastare aggiungendo gli altri ingredienti, nell'ordine: farina, acqua (fino a raggiungere un impasto morbido), burro e sale per ultimo. Quando l'impasto mi è sembrato ben incordato l'ho spostato in una terrina unta di olio EVO, l'ho fatto riposare 20 minuti e poi ho fatto un primo giro di pieghe che ho ripetuto altre 2 volte a distanza di 1/2 ora circa. A questo punto l'idea era di metterlo in frigo...ma mi sono dimenticata e sono andata a letto. 
Comunque la mattina era ben lievitato, ma non collassato così l'ho diviso in 8 panetti da circa 90 g l'uno che poi ho ulteriormente diviso per formare le treccine. Data la forma, ho spruzzato un po' d'acqua e aromatizzato con rosmarino, sesamo, semi di lino e niente (per i palati più delicati in famiglia :-/). Messo tutto a lievitare nel forno con la luce accesa per 2 ore quindi cotto a 200°C per 5 minuti, poi fino a doratura a 180°C per altri 15 minuti. Infine fatti raffreddare su una gratella.
Il pane è molto morbido e profumato e si presta splendidamente per essere riempito... a piacere. La ragazza non li ha ancora assaggiati...spero di essere riuscita ad accontentare anche lei.
Un abbraccione Viviana
Qui in provincia di Treviso oggi 25°C...manco in agosto c'erano queste temperature, ora mentre vi scrivo ho il sole che mi scalda collo e schiena...sensazione piacevolissima dopo tutta l'umidità sopportata questa estate!!

Per la màdia dei lievitati
della Cuochina

1 commento:

  1. Che bellissime e variegate treccine! Sono una meraviglia!
    Grazie mille Viviana per averle condiviso con noi
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Ringrazio chi vorrà palesare la sua visita.
I commenti anonimi non sono graditi.

Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...