domenica 6 ottobre 2013

Quandi modi di fare e rifare il Pane allo zafferano (Paola)

Carissima Cuochina, ecco la mia realizzazione del "Pane allo zafferano" di Euan per Quanti modi di fare e rifare! Io non ho un blog ma mi aggrego di cuore al gruppo degli amici no-blogger!
Ho apportato alcune piccole modifiche agli ingredienti di Euan . :-((( )


PER 16 PANINI-croissants
  • Un pizzico grande di filamenti di zafferano
  • 1 cucchiaio di acqua bollente
  • 150ml di latte
  • 125 g di burro non salato
  • 100 ml d'acqua (per me l'acqua di cottura delle cotogne)
  • 600 g di farina bianca per pane (per me farina di Kamut integrale)
  • 5 g di sale marino fine
  • 7g di lievito di birra secco di azione veloce
  • 85 g di zucchero semolato (per me 55 g di miele di fiori di rododendro)
  • 1 uovo medio
  • 200 g di uva passa
  • 2 cucchiai di miele per la glassa

PREPARAZIONE
Ho pestato i fili di zafferano nel mortaio poi li ho messi in una tazzina e ho versato sopra il cucchiaio di acqua bollente, lasciando riposare il tutto per circa 3 ore. Ho fatto bollire il latte, poi vi ho sciolto il burro e il miele. Ho aggiunto l'infuso di zafferano e l'acqua di cotogna.
In una grande ciotola, ho setacciato la farina di Kamut integrale con il lievito, ho aggiunto il sale; ho sbattuto leggermente l'uovo, l'ho aggiunto e poi ho aggiunto il latte.
Ho impastato fino a ottenere un impasto liscio ed elastico, infine ho incorporato l'uva passa. ho coperto e messo a lievitare nel forno chiuso con la luce accesa per circa 2h e 30'.
A lievitazione ottenuta ho rovesciato l'impasto sulla spianatoia e l'ho appiattito leggermente col matterello sino a uno spessore di 1 cm, dando una forma rotonda.
Ho tagliato il disco in 16 spicchi, ho inciso ciascuno alla base e arrotolato a dare la forma del croissant.
Ho messo 8 croissant per teglia, coperto e rimesso altre 2 ore a lievitare.
Ho cotto in forno statico pre-riscaldato a 220 gradi per circa 15 minuti, una teglia per volta, poi ho sfornato e spennellato con una soluzione di miele ed acqua (2:1) portata ad ebollizione, ripassando tre volte ogni paninetto.
Questo é il risultato! Un abbraccio affettuoso.
Paola

il 6 novembre tutti da Daniela, la cara co-inquilina del blog 
per preparare il suo: 
 Non bisogna mancare ;))


11 commenti:

  1. Buongiorno cara Paola!
    Ci ritroviamo in tanti stamattina
    al goloso richiamo della Cuochina!!
    Per questa ricetta in Inghilterra siam volati
    a preparar con Euan questi panini prelibati!
    All'interno dell'oro hanno il colore
    e al palato un delizioso sapore!
    Ti ringraziano con tutto il cuore Anna e Ornella
    per aver spignattato nella loro cucina bella!
    A novembre, mi raccomando, a cena o a pranzo
    non scordar l'appuntamento con lo stufato di manzo!

    Un abbraccio
    La Cuochina

    RispondiElimina
  2. bella versione con farina di kamut integrale, da provare...un caro saluto

    RispondiElimina
  3. Simpaticissima questa versione croissant...
    belli
    francesca

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto anche l'idea del croissant, brava Paola, non mancare all'appuntamento del mese prossimo nella mia cucina con lo stracotto.
    Ciao Daniela

    RispondiElimina
  5. Buoni vero? Ti sono venuti benissimo complimenti !!!!!!
    Un abbraccio !!!!!

    RispondiElimina
  6. bella la forma bella l'idea dell'acqua di cottura delle cotogne, chissà che profumo!!!

    RispondiElimina
  7. Bellissimi Paola, che bontà con kamut e profumo di mele cotogne!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  8. Fantastica versione, i cornetti sono davvero formidabili! Complimenti!

    RispondiElimina
  9. Immagino che profume con l'aggiunta dell'acqua di cottura delle mele cotogne.

    RispondiElimina
  10. Mamma mia Paola questi devono essere davvero super golosi! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  11. La forma e il colore tanto intenso mi piacciono assai. E l'aggiunto dell'acqua delle mele contogne e' geniale. Sono invidioso. Non si trovano qui. Complimenti!

    RispondiElimina

Ringrazio chi vorrà palesare la sua visita.
I commenti anonimi non sono graditi.

Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...