domenica 22 febbraio 2015

Panini dolci alle carote con l'impasto base nr.12 della Cuochina (Viviana)

Ci sono pervenuti questi bellissimi panini dolci alle carote preparati dalla cara amica Viviana che ringraziamo anche per il suo ottimo impasto base che è diventato il nr.12.
Ecco cosa scrive:

Mercoledì scorso insieme alle mie vicine, Anna&Caterina di 8 e 4 anni, abbiamo fatto i muffin alle carote (o Camille). Dopo aver grattugiato le carote le ho fatte scolare...c'era così un bel sugo arancione potevo forse buttarlo via? Non ce n'era tanto ma ho deciso lo stesso di tenerlo e usarlo per questo impasto. Allora ho fatto così:

Panini dolci alle carote con impasto base n° 12

Ingredienti:
  • 180 g di licoli/licolfrutta bello vispo io 90 g licoli
  • 400 g di farina di media forza (la mia 12,5 % di proteine) io 200 g farina 00 13,4% proteine
  • 100 g di farina di riso (la mia era di riso integrale) io 50 g farina di mandorle
  • 250 g di acqua di cottura del riso salata io 40 g di sugo di carote + 75 g di acqua
  • 1 cucchiaino di miele io 50 g di zucchero di canna
  • 1 albume d'uovo io 30 g di burro morbido
  • sesamo, semi di girasole, salvia, rosmarino, melissa, basilico.... io ½ buccia di limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale
Prima di tutto ho mescolato le farine, idratate con il sugo delle carote e l'acqua (ne ho messa meno rispetto alla ricetta originale perché la farina di mandorle non ha un gran assorbimento) e lasciate a riposo per mezz'ora abbondante. 
Ho aggiunto poi gli altri ingredienti (in planetaria) mettendo per ultimo il burro morbido a pezzetti. Ho lasciato impastare fino ad avere un impasto abbastanza liscio e incordato (la farina di mandorle non era super fine perciò l'impasto è risultato leggermente ruvido) che ho poi rovesciato sul piano di lavoro lavorandolo ancora un po' fino a dargli una bella forma a palla. L'impasto è risultato abbastanza morbido ma maneggiabile. L'ho messo in una ciotola coperta e lasciato un paio d'ore a temperatura ambiente, poi l'ho messo in frigo (alle 23 circa), dove è rimasto fino al mattino.
Dopo averlo tolto dal frigo l'ho lasciato a temperatura ambiente per tutta la mattina perché il mio licoli è un po' lento e ci ha messo un po' per farlo raddoppiare. Finalmente a fine mattinata sono riuscita a formare le mie palline, per la precisione 12 da 45g circa l'una, che ho messo a lievitare nei pirottini di carta nello stampo da muffin (la prossima volta ungerò lo stampo perché la carta si è attaccata ai paninetti). 
Anche questa volta la lievitazione è stata lunga (6 ore) ma vi assicuro che ne è valsa la pena.

Messi in forno a 180°C per 20 minuti e spennellati di latte 1 minuto prima di spegnere il forno. Lasciati raffreddare sulla griglia.

Conclusioni: sono sofficissimi e leggerissimi (da cotti pesano 36 g circa), ma non si sente tanto la carota, il sugo era poco ma non avevo carote in casa ed era troppa la voglia di provare!! Non sono molto dolci ma se tagliati a metà e farciti con una buona confettura sono ancora più buoni.

BUONA DOMENICA e BUONA SETTIMANA a TUTTE!!

Qui in provincia di Treviso piove...ma va bene, così si bagna il terreno che tra poco darà nuova vita a fiori, piante, erbe....

Viviana

4 commenti:

  1. Carissima Viviana ma che fantastici panini! Così soffici e profumati, corro subito a metterli nella mia màdia, grazie di cuore!
    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te cara Cuochina, riesce sempre a mettere in moto la mia fantasia!!!

      Elimina
  2. Ottimi, belli e sicuramente buoni!

    RispondiElimina

Ringrazio chi vorrà palesare la sua visita.
I commenti anonimi non sono graditi.

Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...