martedì 28 gennaio 2014

Rosette non soffiate con l'impasto base nr 6 della Cuochina (Viviana)

Viviana ci ha inviato questo:
Eccomi finalmente cara Cuochina con le mie rosette non soffiate.


Ingredienti
  • 300 g di farina 0
  • 60 g di farina manitoba
  • 40 g di licoli
  • 140 g di acqua + 60 gr per il poolish
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 cucchiaino di miele
  • 5 g di sale marino
Come prima cosa al mattino ho preparato il poolish con 40 g di licoli, ho aggiunto 60 g di manitoba e 60 g di acqua e ho lasciato fermentare fino al tardo pomeriggio. Prima di cena ho messo il mio licoli nell'impastatrice con l'acqua e il cucchiaino di miele. Ho mescolato bene per sciogliere il lievito e poi ho aggiunto la farina. Quando la farina ha assorbito l'acqua ho aggiunto il sale e mescolto fino ad avere un bell'impasto liscio. 
A questo punto ho seguito le indicazioni di Viva la Focaccia per fare le rosette soffiate, ma ho allungato i tempi per usare licoli e non il lievito di birra: ho formato con la pasta una palla sul tavolo da lavoro e dopo averla lasciata riposare 10 minuti l'ho stesa con il mattarello in un rettangolo, ho fatto delle pieghe a 4 (ho ripiegato i lati corti verso il centro e poi ho piegato l'impasto su se stesso), coperto con pellicola e lasciato riposare 1 oretta. Ho ripetuto queste pieghe per altre 2 volte, sempre a distanza di 1 ora dopodichè ho arrotolato su se stesso, formato una palla non troppo stretta, spalmata con 1 cucchiaio di olio EVO e messa a lievitare in una ciotola coperta da pellicola. A questo punto ho messo in frigo e lì è rimasto per circa 1 giorno e una notte. 
Dopo questo tempo ho tolto il mio impasto dal frigo, che pian pianino era lievitato, e l'ho lasciato a temperatura ambiente un paio d'ore, quindi l'ho diviso in 8 parti di circa 80g ciascuno, ho formato delle palline, chiudendo bene sotto, che ho lasciato riposare un'altra ora. 
Finalmente ho dato la forma alle mie rosette con un tagliamele, le ho girate sottosopra, coperte con un panno e con pellicola e lasciate lievitare 2 ore.
Finita la lievitazione le ho rigirate e cotte in forno caldo a 250°per 15/20 minuti, con un pentolino di acqua bollente all'interno. Ho spruzzato un paio di volte dell'acqua all'interno del forno.
Le rosette non sono risultate soffiate, ma mio marito ha detto che erano le più buone che avessi mai fatto...ed è vero. A differenze di quelle che avevo fatto con lievito di birra, sono risultate molto più soffici dentro e, soprattutto, sono rimaste morbide per più giorni mantenendo abbastanza croccante quella bellissima crosticina che si è formata.
Nonostante la mancata soffiatura sono veramente MOLTO soddisfatta!!!



5 commenti:

  1. Viviana, che belle che sono venute!
    A noi non interessa che non sono soffiate, basta che siano buone :)
    e ci fidiamo di quanto detto da tuo marito.
    Di corsa vanno nella màdia prima che le finisco tutte :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cuochina!! Erano così buone che le ho rifatte altre 2 volte!!!

      Elimina
  2. Cara Viviana, ma che belle!! Le proverò di sicuro! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Che belle sicuramente ottime si vede bene !!!!
    Anche a me non escono soffiate penso che sia colpa del forno ( devo dare la colpa a qualcuno )
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nadia a me sono venute soffiate 2 volte (ma non erano tutte vuote!!!), però le avevo passate nella macchinetta per la sfoglia (quella detta anche Nonna Papera). Comunque è sempre colpa di qualcuno o qualcosa :-)))

      Elimina

Ringrazio chi vorrà palesare la sua visita.
I commenti anonimi non sono graditi.

Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...