domenica 6 ottobre 2013

Quanti modi di fare e rifare il Pane allo zafferano (Viviana)

 
Quanti modi di fare e rifare...i panini allo zafferano della Cornovaglia
Carissima Cuochina, ho dovuto fare qualche piccola variante per adattare la ricetta al mio lievito, ai gusti delle mie teenager e allo zafferano che avevo in casa, ma il resto è rimasto invariato.
Ingredienti
  • Un pizzico grande di filamenti di zafferano (1 bustina di zafferano in polvere da 0,1g quelli che si trovano nei supermercati)
  • 1 cucchiaio di acqua bollente (non l'ho usata) 
  • 150ml di latte
  • 125 g di burro non salato
  • 100 ml d'acqua
  • 600 g di farina bianca per pane
  • 5 g di sale marino fine
  • 7g di lievito di birra secco di azione veloce (1/2 cucchiaino di lievito di birra disidratato in granelli, da riattivare)
  • 85 g di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 200 g di uva passa 50 g (alle mie figlie non piace) ammollata nello Zibibbo (vino liquoroso siciliano)
  • 2 cucchiai di miele per la glassa (facoltativo) latte
  • 2 teglie foderate con carta da forno
Prima di tutto ho sciolto il mio lievito nell'acqua tiepida (100 ml) con 1 cucchiaino di miele. Quando ha iniziato a formare la schiumetta ho aggiunto 100g di farina presi dal totale, ho mescolato bene, coperto con pellicola e lasciato lievitare fino al raddoppio (2 ore e 1/2 circa). 
Nel frattempo ho portato il latte a bollore, ho spento il fuoco e aggiunto lo zafferano e dopo un po' anche il burro. Ho lasciato riposare fino al raffreddamento.
Una volta pronti lievitino e latte aromatizzato ho messo tutto nella planetaria e, mescolando, aggiunto un po' alla volta uovo, zucchero, farina e sale. Ho impastato tutto fino a che fosse liscio ed elastico. Alla fine ho aggiunto l'uva passa, impastato per poco fino ad amalgamarla al resto, quindi rovesciato tutto in una ciotola, formato una palla, coperto con pellicola e lasciato lievitare fino al raddoppio (circa 4 ore). Dopo la lievitazione ho trasferito l'impasto sul piano spolverato con un poco di farina e formato i panini (io da 60g ciascuno). Ho depositato le palline su una teglia foderata di carta da forno e messe a lievitare in forno spento. Li ho lasciati lievitare circa 7 ore, ma è decisamente troppo, infatti sono un po' scesi, ma sono rimasti lo stesso morbidissimi. 
Li ho fatti cuocere in forno caldo a 220°C per 15/20 minuti abbassando a 180° gli ultimi 5 minuti. Appena spento il forno li ho spennellati con il latte e rimessi dentro per un paio di minuti. Quando li ho tolti dal forno li ho lasciati raffeddare sulla gratella.
Sono morbissimi ed anche se li ho fatti già da alcuni giorni si sente ancora il profumo di zafferano ogni volta che entro in casa!
Ve ne offro subito uno con il the...la teiera nella foto è irlandese, il the a vostro piacere :-)
Buona settimana carissima Cuochina e cuochine nel mondo!!!
Viviana

il 6 novembre saremo da Daniela, la cara co-inquilina del blog 
per preparare il suo: 
 Godurioso... non bisogna mancare ;))


Quandi modi di fare e rifare il Pane allo zafferano (Daniela)

Carissima cuochina eccomi qui ancora una volta ad aprire la finestra della mia cucina sul mondo, insieme a tutte le cuochine che si apriranno la loro finestra della cucinia con il tuo invito. 
Questa volta è stata proprio una sfida, perché sin dalla prima lettura della ricetta, ho desiderato sfidare il ldb così comodo da usare, sostituendolo con il mio carissimo li.co.li che per riuscire bene ha sempre bisogno di coccole……
Innanzitutto voglio ringraziare Euan del blog “Signor Biscotti” per avermi dato la possibilità di conoscere, provare e gustare questa bella ricetta.
Ho cercato di rispettare le dosi della ricetta originale, ma come ho già detto, non ho resistito a sostituire il lievito di birra con il licomela, per questo ho dovuto adattare un poco la quantità dei liquidi anche per esigenze della farina usata da me.

PANE ALLO ZAFFERANO (THREE KINDS OF SAFFRON BREAD)
150 ml di latte
125 gr di burro
100~110 ml di acqua
450 gr di farina 0
90 gr di zucchero
200 gr di uvetta
290 gr di preimpasto da licolmela
1 uovo medio
5 gr di sale
1 bustina di zafferano


Ho rinfrescato 30 gr di licolmela + 30 acqua + 30 farina,
con questo ho fatto un preimpasto (poolish):
90 gr di licolmela molto attivo + 100 ml di acqua + 100 gr di farina, ho lasciato lievitare tutta la notte. 

1°IMPASTO al mattino
tutto il preimpasto (290 gr), la farina, l'acqua, il latte tiepido. Ho impastato con la planetaria ed ho lasciato lievitare fino al raddoppio.

2° IMPASTO alla sera
Al primo impasto ho unito lentamente tutti gli altri ingredienti: il burro sciolto, lo zucchero, l'uovo, il sale, lo zafferano sciolto in poca acqua, ed infine l'uvetta.
Ho fatto incordare e messo in frigo in una ciotola di vetro coperta con pellicola trasparente.
Il mattino dopo ho lasciato l'impasto a temperatura ambiente e dopo circa 5 ore di lievitazione ho provveduto a fare i panini e le ciambelline. 
Ho lasciate lievitare su carta da forno, poi al momento di infornare ho spennellato la superficie con miele sciolto in poca acqua, ho cotto a forno moderato 200° per 30/35 minuti.
Bellissimi e buonissimi questi panini.


La prossima volta vi invito tutti da me
all'appuntamento del 6 novembre, per preparare lo: 
Vi aspetto!

Quandi modi di fare e rifare il Pane allo zafferano (Paola)

Carissima Cuochina, ecco la mia realizzazione del "Pane allo zafferano" di Euan per Quanti modi di fare e rifare! Io non ho un blog ma mi aggrego di cuore al gruppo degli amici no-blogger!
Ho apportato alcune piccole modifiche agli ingredienti di Euan . :-((( )


PER 16 PANINI-croissants
  • Un pizzico grande di filamenti di zafferano
  • 1 cucchiaio di acqua bollente
  • 150ml di latte
  • 125 g di burro non salato
  • 100 ml d'acqua (per me l'acqua di cottura delle cotogne)
  • 600 g di farina bianca per pane (per me farina di Kamut integrale)
  • 5 g di sale marino fine
  • 7g di lievito di birra secco di azione veloce
  • 85 g di zucchero semolato (per me 55 g di miele di fiori di rododendro)
  • 1 uovo medio
  • 200 g di uva passa
  • 2 cucchiai di miele per la glassa

PREPARAZIONE
Ho pestato i fili di zafferano nel mortaio poi li ho messi in una tazzina e ho versato sopra il cucchiaio di acqua bollente, lasciando riposare il tutto per circa 3 ore. Ho fatto bollire il latte, poi vi ho sciolto il burro e il miele. Ho aggiunto l'infuso di zafferano e l'acqua di cotogna.
In una grande ciotola, ho setacciato la farina di Kamut integrale con il lievito, ho aggiunto il sale; ho sbattuto leggermente l'uovo, l'ho aggiunto e poi ho aggiunto il latte.
Ho impastato fino a ottenere un impasto liscio ed elastico, infine ho incorporato l'uva passa. ho coperto e messo a lievitare nel forno chiuso con la luce accesa per circa 2h e 30'.
A lievitazione ottenuta ho rovesciato l'impasto sulla spianatoia e l'ho appiattito leggermente col matterello sino a uno spessore di 1 cm, dando una forma rotonda.
Ho tagliato il disco in 16 spicchi, ho inciso ciascuno alla base e arrotolato a dare la forma del croissant.
Ho messo 8 croissant per teglia, coperto e rimesso altre 2 ore a lievitare.
Ho cotto in forno statico pre-riscaldato a 220 gradi per circa 15 minuti, una teglia per volta, poi ho sfornato e spennellato con una soluzione di miele ed acqua (2:1) portata ad ebollizione, ripassando tre volte ogni paninetto.
Questo é il risultato! Un abbraccio affettuoso.
Paola

il 6 novembre tutti da Daniela, la cara co-inquilina del blog 
per preparare il suo: 
 Non bisogna mancare ;))


Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...