lunedì 6 maggio 2013

Quanti modi di fare e rifare la Bughàtsa dolce da Salonicco (Daniela)

Come non lasciarsi tentare da quello che la Cuochina ci invita a fare? La Bughàtsa dolce da Salonicco è una bontà. 
Grazie di cuore a Marina che mi ha dato la possibilità di conoscere questo squisito dolce e. grazie anche alla Cuochina per la sua iniziativa "Quanti modi di fare e rifare"
Come prima cosa ho preparato la pasta sfoglia, per me una vera e propria novità. Ho sempre desiderato farla senza averne mai l'occasione o il tempo. Lho preparata in questo modo:

Per la pasta sfoglia
  • 250gr di burro
  • 250gr farina manitoba (di cui 190gr per la pasta e 65gr per il panetto)
  • 100 di acqua sale
Per la preparazione della pasta sfoglia ho seguito il metodo tradizionale che ho trovato qui un po' lungo ma non avendola mai fatta ho pensato che fosse utile per me partire dalla tradizione.

Ho iniziato alla sera facendo il panetto amalgamando con 250gr di burro e 65gr di farina manitoba poi l'ho chiuso in un sacchetto di plastica e ho messo in frigo.
Il mattino dopo ho fatto la pasta con la rimanente farina, l'acqua ed un pizzico di sale, ho lasciato riposare coperta in frigo per 1 ora circa
1) Ho steso la pasta ed ho messo al centro il panetto, ho piegato i due lati verso il centro, quindi ho fatto una piega a tre. Poi l'ho chiuso in un sacchetto di plastica e ho messo in frigo per 6~7 ore.
2) Tenendo la cucitura di lato, ho steso il panetto ad uno spessore di 1,5cm, quindi ho ripiegato il lato superiore e quello inferiore verso centro e poi ho piegato a libro. L'ho chiuso in un sacchetto di plastica e ho messo in frigo per 6~7 ore.
3) Tenendo la cucitura di lato, ho steso il panetto ad uno spessore di 1,5 cm e fatto una piega a tre. L'ho chiuso in un sacchetto di plastica e ho messo in frigo per 6~7 ore.
4) Tenendo la cucitura di lato, ho steso il panetto ad uno spessore di 1,5cm, quindi ho ripiegato il lato superiore e quello inferiore verso centro e poi ho piegato a libro. L'ho chiuso in un sacchetto di plastica e ho messo in frigo.

Per la crema
  • 3 tuorli d'uovo
  • 3 cucchiai di farina
  • 3 bicchieri di latte
  • 4 cucchiai di zucchero
  • stecca di vaniglia
In un tegamino ho amalgamato per bene con una frusta i tuorli d'uovo con lo zucchero, ho unito la farina e il latte poi ho unito un pezzetto di stecca di vaniglia e ho fatto cuocere lentamente sul fuoco. Quando ha iniziato a bollire ho tolto da fuoco e lasciato raffreddare.
Ho ripreso la pasta sfoglia l'ho tirata formando un rettangolo ho messo al centro la crema ho chiuso a forma di busta sovrapponendo le due estremità l'ho sistemata nella leccarda su un foglio di carta da forno e l'ho cotta in forno caldo passando prima a 230° poi a 200° per circa 30 minuti.
 Appuntamento al 6 giugno 2013 
con i  Canederli verdi di Antonella


Un abbraccio a tutte le cuochine.
Daniela

17 commenti:

  1. Kalimera Daniela! Eccoci qui, tutti insieme nella bella ed assolata Grecia ed io sono prontissima ad assaggiare la tua favolosa Bughàtsa! Grazie per averci deliziato con questa golosissima versione e ti aspettiamo il 6 di giugno per preparare insieme i Canederli verdi di Antonella! Un abbraccio la Cuochina

    RispondiElimina
  2. buonissima! è stata ottima!

    RispondiElimina
  3. Bellissima versione cara Daniela! Sei stata bravissima anche a preparare la sfoglia in casa, complimenti! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. complimenti daniela!!! la tua spiegazione dettagliata con reportage fotografico è perfetta!!! brava!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao! brava a fare la sfoglia! ci vuole tempo ma da ottimi risultati!!! bella presentazione!
    Ciao Dany :-)

    RispondiElimina
  6. Ringrazio tutte voi ed in particolare la cuochina e Marina che mi hanno dato l'opportunità di partecipare ed di imparare cose nuove come la pasta sfoglia. Un abbraccio a tutte, alla prossima con i canederli che io amo molto.
    Daniela

    RispondiElimina
  7. Bravissima Daniela! Molto riuscita anche la sfoglia! Ottima versione!

    RispondiElimina
  8. Ecco un' altra Bughatsa perfetta! :-)

    RispondiElimina
  9. Un abbraccio anche a te Daniela e complimenti per la tua versione! Alla prossima

    RispondiElimina
  10. La Cuochina apre i nostri orizzonti culinari, bellissima la tua bughàtsa, al prossimo mese!

    RispondiElimina
  11. buona vero !? e sei stata bravissima con la sfoglia!
    francesca

    RispondiElimina
  12. complimenti Daniela ti è venuta proprio bene, brava...un caro saluto...alla prossima

    RispondiElimina
  13. E' proprio golosa carissima Daniela, quella cremina che sbuca dal fagotto, che meraviglia.
    Un abbracio carissima

    RispondiElimina
  14. Bravissima! Vi adoro! Voi che preparate la pasta sfoglia, ritengo che avete mani d'oro! Complimenti!

    RispondiElimina
  15. Per ultima arrivo e mi contemplo la foto del dolce sul piatto. Complimenti davvero anche per la tua versione. Buona serata e a rileggerci presto

    RispondiElimina
  16. veramente BELLA!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  17. pianin pianino ma siamo arrivate.
    Daniela sei stata super brava e la
    tua Bughàtsa dolce da Salonicco è bellissima.
    Al 6 giugno a casa di Antonella e
    un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Ringrazio chi vorrà palesare la sua visita.
I commenti anonimi non sono graditi.

Altri post interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...